Liceo Classico “E.S. Piccolomini” Siena

Liceo Classico “E.S. Piccolomini” Siena Ingrandisci

150° anniversario 1862-2012

Maggiori dettagli

  • Autore: AA.VV.

15,00 €

10 Articoli disponibili

Aggiungi alla lista dei desideri

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 Punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 point può essere convertito in un buono di 0,20 €.


Il presente volume intende segnare il primo centocinquantenario del Liceo Classico “E.S. Piccolomini”. Vuole essere una testimonianza d’amore e attaccamento, ma anche un documento per le generazioni future.

L’idea e la progettazione di questo Annuario hanno subito varie oscillazioni e mutamenti: troppi e troppo determinanti erano i condizionamenti sulla stesura di un testo che aveva l’ambizione di rappresentare il “passato” del Liceo, alla luce del presente effettivo, usato come schermo di lettura, e ancor di più di prefigurare il futuro degli studi classici proprio a partire dallo stato effettuale: della società italiana (e non solo), della condizione giovanile e delle ristrutturazioni semantiche ed epistemologiche delle varie discipline in relazione al variegato campo lavorativo. Le molteplici variabili, assolutamente indipendenti per non dire a volte anarchiche, in perfetto stile italico, hanno poi consigliato di optare per una strutturazione più semplice che acquista in leggerezza di impostazione e, si spera, di lettura quel che ha perso in complessità di analisi.

In questo senso, le varie sezioni suggeriscono al lettore solo chiavi di interpretazione: Il Liceo nella storia punta a contestualizzare la scuola a livello locale e non, nel tempo e nello spazio, a partire da un memento essenziale del papa senese che le dà il nome; Il Liceo nella memoria, interpella alcuni protagonisti dell’esperienza del e al Piccolomini e li chiama a esternare le loro riflessioni sulla dolce scia del ricordo; nella sezione Dal Liceo alla vita, abbiamo cercato di sondare sul campo delle varie esperienze professionali di ex-studenti la portata reale ed effettuale della preparazione classica. Infine, abbiamo dato la voce ai docenti e al loro vissuto disciplinare e scolastico: cosa che, ancorché formalmente scontata, produce un risultato nient’affatto pleonastico.

Ci è inoltre sembrato importante non omettere i nomi di coloro cui solo la sorte ha dato il merito di vivere, oggi, dentro le mura di Sant’Agostino, il centocinquantesimo anno dalla fondazione: appunto, i docenti, il personale di segreteria, il personale ausiliario e soprattutto gli studenti, tutti.

Siamo assolutamente consapevoli, infine, della estrema varietà e ricchezza delle intenzionalità comunicative presenti che forse finiscono per inficiare lo sguardo d’insieme del prodotto finito. Ma siamo sicuri che nessuno dei 25 o 150 (giusto per simmetria commemorativa) lettori si annoierà potendo trovare dentro quest’opera davvero collettiva il boccone che più e meglio gli aggrada. E questo è per noi già un ottimo punto di partenza.

  • Autore AA.VV.