La collezione degli strumenti di ginecologia, ostetricia e pediatria

La collezione degli strumenti di ginecologia, ostetricia e pediatria Ingrandisci

Patrimonio storico-scientifico dell’Università di degli Studi di Siena - Mater.iali 6

Maggiori dettagli

  • Autore: a cura di Gigliola Terenna e Francesca Vannozzi
  • Anno: 2002
  • Formato: 14 x 24 cm.
  • Pagine: pp. 224, ill
  • ISBN: 88-7145-188-0

9,00 €

Aggiungi alla lista dei desideri

Nessun punto fedeltà per questo prodotto.


L’ostetricia nasce con l’origine stessa del genere umano, con il compito di meglio assistere l’espletamento di una funzione naturale quale è quella del parto. Da essa, si differenzia successivamente la ginecologia, area disciplinare della medicina che si prefigge lo studio delle patologie di organo e apparato proprie della donna. Nell’ottocento comincia a delinearsi quale area medica a sé stante la pediatria, deputata a curare “variisque morbis puerorum”. Tre settori dell’arte medica che si intrecciano nella storia, nell’ambito di intervento e di competenza, nelle modalità dell’insegnamento. E a tal proposito, basti pensare come sia proprio l’ordinario di ostetricia che a siena, dal 1859 al 1865, impartisce agli studenti di medicina la “dottrina delle malattie speciali delle donne e dei bambini”.

Il percorso storico delle tre discipline le ha oggi portate a incontrarsi nuovamente, con la nascita nel 2001 del dipartimento di pediatria, ostetricia e medicina della riproduzione dell’ateneo senese. Questo essenzialmente il motivo per cui si è deciso di studiare gli strumenti, apparecchiature, suppellettili riconducibili alle tre discipline come fosse un’unica, grande collezione da comprendere quindi in un solo inventario.

  • Autore a cura di Gigliola Terenna e Francesca Vannozzi
  • Anno 2002
  • Formato 14 x 24 cm.
  • Pagine pp. 224, ill
  • ISBN 88-7145-188-0

11 other products in the same category: