Carta archeologica della provincia di Siena

Carta archeologica della provincia di Siena Ingrandisci

Vol. VI: Pienza

Maggiori dettagli

  • Autore: a cura di Cristina Felici
  • Anno: 2004
  • Formato: 22,5 x 29,5 cm.
  • Pagine: pp. 368, ill
  • ISBN: 88-7145-203-6

36,00 €

10 Articoli disponibili

Aggiungi alla lista dei desideri

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 3 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 3 points può essere convertito in un buono di 0,60 €.


Il territorio di Pienza è situato nel settore sud-orientale della Toscana, in prossimità del confine con l’area umbro-laziale, nella parte meridionale della provincia di Siena. Si tratta di una porzione di Val d’Orcia dell’estensione di circa 122,6 kmq. Confina a nord con il territorio comunale di Trequanda, a nord-est con Torrita di Siena e Montepulciano, a est con Chianciano, a sud con i comuni di Radicofani e Castiglion d’Orcia, a nord-ovest con San Giovanni d’Asso, a ovest con San Quirico d’Orcia. La parte più a sud del comune, formata da una stretta lingua di terra orientata nord-sud, parallela al corso del fiume Orcia, confina a est con il territorio di Sarteano e a ovest con quello di Radicofani. I confini, in massima parte, rispettano i limiti naturali (figg. 1-3), seguendo a sud il corso dell’Orcia, a nord, in parte, il corso dei torrenti Tuoma e Trove. A est la delineazione è segnata da una cresta di alture, orientata nord-ovest/sud-est, interrotta del valico della Foce. Il rispetto costante dei confini naturali si sospende in direzione sud, con il prolungamento di San Pietro in Campo, che si aggiunge quasi forzatamente alla parte più consistente e compatta del comprensorio comunale

All’interno di questo vasto e irregolare spazio si riconoscono diverse unità paesaggistiche, individuate tenendo conto dei caratteri geo-morfologici e di uso del suolo (Cfr. paragrafo 2.2). Una spiccata particolarità di questo territorio e in generale della Val d’Orcia, è la costante presenza di terreni argillosi che contribuiscono ad appiattire le differenze ambientali in una generale omogeneità (Cfr. paragrafo 2.1). In questo spazio agiscono gli effetti combinati della natura e dei lavori agricoli, nel plasmare le colline fino all’esasperazione, producendo un forte impatto scenografico.

  • Autore a cura di Cristina Felici
  • Anno 2004
  • Formato 22,5 x 29,5 cm.
  • Pagine pp. 368, ill
  • ISBN 88-7145-203-6

9 other products in the same category: