Carta archeologica della provincia di Siena

Carta archeologica della provincia di Siena Ingrandisci

Vol: III: La Val d’Elsa (Colle Val d’Elsa e Poggibonsi)

Maggiori dettagli

  • Autore: a cura di Marco Valenti
  • Anno: 1999
  • Formato: 22,5 x 29,5 cm.
  • Pagine: 382 pp. ill.
  • ISBN: 88-7145-155-8

36,00 €

10 Articoli disponibili

Aggiungi alla lista dei desideri

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 3 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 3 points può essere convertito in un buono di 0,60 €.


Le indagini territoriali in Italia: la riflessione metodologica.

Sino dal 1986, nei progetti di ricerca svolti all’interno del Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, abbiamo iniziato a interrogarci sugli aspetti teorici e metodologici legati alla ricerca di superficie.

Gli interventi e i confronti con altre scuole ed esperienze diverse non sono mancati, ma la discussione si è svolta soprattutto sul metodo della ricerca, in parte sui canoni interpretativi delle emergenze di materiali archeologici in superficie e sulla necessità di ovviare ai limiti di visibilità delle presenze archeologiche attraverso l’impiego di strumenti preliminari al lavoro sul campo, come la lettura di foto aeree soprattutto per le aree boschive e a copertura stabile.

La speculazione teorica ha visto solo pochi contributi e soprattutto non si è mai proceduto a incontri incentrati solo ed esclusivamente su tali aspetti. Chi scrive ha infatti lamentato più volte la mancanza di un paradigma condiviso per l’archeologia di superficie.

Il paradigma si lega a ciò che viene definito “rivoluzione scientifica” (la trasformazione degli obiettivi e delle metodologie che intervengono nella storia della scienza) e si pone a valle del supporto filosofico, a monte degli schemi utilizzati per interpretare i vari fenomeni.

Intendiamo quindi con la definizione “mancanza di un paradigma condiviso”, l’assenza di regole teoriche e analitiche comunemente accettate da tutti; in altre parole esso viene raggiunto quando coloro che perseguono una ricerca si propongono di investigare gli stessi problemi, di osservare le stesse regole, di mantenere gli stessi criteri di misurazione.

Nell’ultimo decennio quattro interventi italiani hanno tentato di indirizzare l’archeologia di superficie verso l’assunzione di regole e metodi comuni.

  • Autore a cura di Marco Valenti
  • Anno 1999
  • Formato 22,5 x 29,5 cm.
  • Pagine 382 pp. ill.
  • ISBN 88-7145-155-8

9 other products in the same category: